• Maria Antonietta Nardone

Pellegrini, bramini e sadhu

Per il mio ennesimo viaggio in India, ho percorso il sud di questo immenso subcontinente, dal Tamil Nadu al Karnataka passando per il Kerala. Quel sud che non ha subito le periodiche invasioni dei musulmani, come avvenne al nord, e che ha quindi conservato intatti i suoi templi hindu e jaina.

Quel sud che è terra di continui pellegrinaggi effettuati da uomini di ogni età, ma anche da intere famiglie, verso i luoghi più sacri della religione hindu. Una terra dove la pratica del sacro è immancabile e quotidiana. Una terra che istintivamente sa quanto sia psicologicamente pericoloso espungere il sacro dalla propria esistenza. Terra di pellegrini ayyappa (indossano solo il dhoti nero e molti rosari al collo) che in quaranta giorni di instancabile cammino entrano in tutti i templi più santi del sud; terra di bramini che officiano le varie pujas, siano esse di benedizione o di accompagnamento verso la liberazione di un caro defunto. Terra dove dietro al tempio di Arunachaleshwara, c’è la collina di Arunachala, sommamente sacra, perché considerata il fallo di Shiva. Sulle pendici di questa collina hanno vissuto e/o meditato grandi maestri, come Ramana Maharshi, ma anche il monaco benedettino Henri Le Saux (detto anche Abhisiktananda), che ha tracciato un percorso spirituale individuale di grande fascino e profondità. E qui, su questa collina, in una delle grotte dove ha vissuto Ramana Maharshi, io sono entrata ed ho portato i miei piedi, la mia mente e la mia anima. Con grande gioia ed una ancora maggiore quiete interiore.



Sadhu sulla collina di Arunachala (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Sadhu sulla collina di Arunachala (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)



Devoto jaina che prega nudo sulla collina Vindhyagiri a Sravanabelagola (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Devoto jaina che prega nudo sulla collina Vindhyagiri a Sravanabelagola (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Pellegrino si riposa nell’Ekambareshwara temple di Kanchipuram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Pellegrino si riposa nell’Ekambareshwara temple di Kanchipuram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Bramini portano l’acqua presa dal pozzo per benedirla prima delle pujas al Channakeshava temple a Belur (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Bramini portano l’acqua presa dal pozzo per benedirla prima delle pujas al Channakeshava temple a Belur (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)


Pellegrini ragazzini ayyappa presso lo Sri Padmanabhaswamy temple a Trivandum (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Pellegrini ragazzini ayyappa presso lo Sri Padmanabhaswamy temple a Trivandum (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Sanyasin all’Arunachaleshwara temple di Tiruvannamalai all’alba (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Sanyasin all’Arunachaleshwara temple di Tiruvannamalai all’alba (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Bramini dialogano allo Sabhanayaka Nataraja temple di Chidambaram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Bramini dialogano allo Sabhanayaka Nataraja temple di Chidambaram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Donna prega a Tiukkalikundram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Donna prega a Tiukkalikundram (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Sanyasin per le strade di Chennai (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)

Sanyasin per le strade di Chennai (India – Tamil Nadu, Kerala, Karnataka – novembre/dicembre 2017)


Sanyasin fuori dal Tiruparankundram temple a 8 km da Madurai (India - Tamil Nadu, Kerala, Karnataka - novembre/dicembre 2017)

Sanyasin fuori dal Tiruparankundram temple a 8 km da Madurai (India - tamil Nadu, Kerala, Karnataka - novembre/dicembre 2017





Maria Antonietta Nardone © Tutti i diritti riservati